Equipe

Fisioterapista

Fisioterapista, Osteopata

Fisioterapista

Attività

  • CHINESIOLOGIA
  • FISIATRIA
  • FISIOTERAPIA
  • OSTEOPATIA
  • OSTEOPATIA PEDIATRICA
  • PREPARAZIONE ATLETICA
  • AGOPUNTURA
  • LASERTERAPIA
  • TECARTERAPIA
  • OZONOTERAPIA
  • ESAME POSTURALE
  • ESAME DELLA CORSA
fotolia_93567541
3d illustration of Pain in leg
fotolia_90452661

L’osteopatia è un sistema consolidato di assistenza alla salute che si basa sul contatto manuale per la valutazione, la diagnosi ed il trattamento di diverse patologie.

Tale disciplina può curare, o prevenire, disturbi in ogni fascia di età ed associarsi ad altri percorsi curativi. Intraprendere un percorso osteopatico significa ritrovare il benessere e la normalità della salute nella vita di tutti i giorni.

L’osteopatia risulta importante nel trattamento di disturbi:

SISTEMA NEUROLOGICO e NEUROVEGETATIVO Nevralgie, disturbi del sonno
SITEMA MUSCOLO SCHELETRICO Cervicalgie, dorsalgie, lombalgie, dolori da trauma, ernie discali, colpi di frusta, tendiniti, contratture muscolari, artrosi, scoliosi ed anche problemi posturali
SISTEMA CIRCOLATORIO Congestioni venose e linfatiche, problemi circolatori
SISTEMA DIGESTIVO Acidità gastrica, colite, stipsi, ernia iatale
SISTEMA GENITO- URINARIO Dolori mestruali, amenorrea
DISTURBI OTORINOLARINGOIATRICI Rinite, sinusite cronica e problemi di deglutizione

 

Da numerosi studi, è emersa l’efficacia dell’osteopatia nel trattamento di asma, otiti, sindrome del tunnel carpale, emicaranee e cefalee.

L’osteopatia è una valida scelta anche nell’età neonatale e pediatrica per il trattamento di disturbi come:

  • coliche gassose
  • difficoltà a prendere sonno
  • malocclusioni
  • otiti e sinusiti ricorrenti
  • plagiocefalia
  • rigurgiti e reflusso gastroesofageo
  • scoliosi
  • stitichezza

Il trattamento osteopatico consiste nel ridare l’equilibrio fisiologico alle strutture coinvolte in maniera dolce, con piccole pressioni e mobilizzazioni che ristabiliscano la corretta mobilità delle strutture.

Molto importante è la valutazione precoce del piede e dell’appoggio plantare da valutare dopo i 5 anni, così come l’allineamento della colonna, delle anche e delle ginocchia. Alcune posizioni abitudinarie di gioco o a scuola, infatti, possono determinare alterazioni strutturali.

L’osteopatia pediatrica, unita alla fisioterapia delle disfunzioni del movimento, rappresenta un valido contributo alla risoluzione di sintomi o anche solo a scopo preventivo di condizionamenti negativi che il bambino può presentare dai primi mesi di vita fino all’adolescenza.

L’agopuntura è una disciplina olistica che mira al raggiungimento di uno stato di benessere psico fisico tramite la stimolazione cutanea con aghi a calore, secondo le indicazioni della medicina tradizionale cinese.

A trovare giovamento dall’agopuntura sono:

  • disfunzioni metaboliche: ipertensione arteriosa lieve, complicanze del diabete
  • disfunzioni gastroenteriche: stipsi, diarrea, emorroidi, coliti, intestino irritabile
  • disfunzioni ginecologiche : dismenorrea, sindrome pre mestruale
  • patologie dell’apparato urinario: cistiti, enuresi notturna
  • disturbi neurologici: cefalee muscolo tensive
  • patologie dermatologiche: acne, dermatite, eczema, herpes simplex, herpes zoster,
  • disturbi e patologie muscolo scheletrici: dolore articolare acuto e cronico, artrosi, sciatica, lombalgia, ect…

L’agopuntura, inoltre, è efficace nel trattamento delle allergie stagionali.

E’ doveroso precisare che nel caso di malattia funzionale l’agopuntura esercita (in un’ampia percentuale) un’azione positiva fino alla guarigione. Nel caso di patologie organiche, l’efficacia sarà più limitata a causa di alterazioni irreversibili, ma permette di ottenere un miglioramento della condizione sintomatica.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha effettuato un’analisi dettagliata delle sperimentazioni scientifiche riguardo l’agopuntura valutandone l’attendibilità “al fine di promuoverne l’uso appropriato negli Stati membri in cui l’agopuntura non è stata ampiamente utilizzata

Parlando di laserterapia ci si riferisce, in modo generico, all’uso terapeutico del laser.
Presso il Poliambulatorio è possibile usufruire della laserterapia nell’ambito fisioterapico.

Quando è bene ricorrere alla laserterapia? Quando si cerca un effetto antidolorifico ed antinfiammatorio.

L’azione antidolorifica è data dall’aumento della soglia di percezione delle terminazioni nervose e dall’aumentato rilascio di endorfine (sostanze chimiche rilasciate naturalmente dall’organismo con elevato potere analgesico). L’effetto antinfiammatorio, invece, è dovuto all’aumento del flusso sanguigno in seguito alla vasodilatazione.

Sussiste in un trattamento strumentale volto a stimolare l’energia dall’interno dei tessuti biologici.

L’assioma della TECaR (Trasferimento Energetico Capacitivo Resistivo) è che qualsiasi patologia osteo- articolare e dei tessuti molli rallenta e modifica i processi biologici che sono alla base della riparazione del danno.

Questo trattamento viene consigliato e prescritto per patologie articolari, osteoarticolari e muscolari sia acute che croniche. Quindi, sia tendiniti sia edemi che borsiti e traumi lombari possono essere trattate con la tecarterapia. La massima resa della TECaR è possibile se viene associata ad una buona fisioterapia.

La somministrazione di ozono medicale dovrebbe favorire il rilascio e l’utilizzo dell’ossigeno dal corpo nonché il rilascio dei fattori di crescita in grado di stimolare la rigenerazione osteoarticolare intralciando l’azione dei radicali liberi e sostanze tossiche per le cellule.

L’ozoterapia viene eseguita dal medico fisiatra.

È CONTROINDICATA nel caso di gravidanza, ipertiroidismo, favismo, gravi patologie cardio vascolari e/o ematologiche in fase clinica di scompenso.

Prenota

Prenota la tua visita di fisioterapia osteopatica

Invia